ANIMU – Associazione Nazionale Interpreti di Lingua dei Segni Italiana -
Fondata il 21 dicembre 1987 ed  inserita nell’elenco delle associazioni del Ministero dello Sviluppo Economico che rilasciano "Attestato di Qualità e di Qualificazione professionale dei servizi" ai sensi della Legge n. 4/2013.

Membro ufficiale EFSLI “ European  Forum of Sign  Language Interpreters"

L'ANIMU - Associazione Nazionale Interpreti di Lingua dei Segni - è l'Associazione storica degli Interpreti di Lingua dei Segni Italiana, nasce nel 1987 per volere di un congruo gruppo di professionisti che iniziano ad avvertire l'esigenza di regolamentare professionale presso gli Enti Pubblici e Privati.
L'Associazione Interpreti ANIMU presegue i suguenti scopi:

  • Raprresentare e difendere gli interessi dei propri iscritti sul piano morale, economico e giuridico
  • Promuovere e diffondere la LIS (Lingua dei Segni Italiana)
  • Promuovere gruppi di studio e di lavoro, anche permanenti al fine di pervenire alla determinazione degli standard professionali, dell'interprete LIS.
  • Promuovere la formazione, l'aggiornamento e la specializzazione professionale degli Interpreti LIS anche coinvolgendo strutture e istutizione italiane e straniere
  • Promuovere la raccolta e la diffusione di informazioni riguardanti la professione.
  • Promuovere e sottoscrivere accordi e convenzioni con Enti e Istutizioni aventi necessità dell'opera dell'Interpretariato LIS
  • Garantire, sotto l'aspetto etico e sociale, il rispetto delle migliori condizioni e prestazioni di lavoro autonomo e dipendente dei propri associati.
  • Promuovere il riconoscimento giuridico della professione dell'Interprete e la difesa del dirittto d'autore a favore dei traduttori
  • Fornire consulenza sul servizio di interpretariato presso le Pubbliche Amministrazioni, le Aziende private, gli Enti e gli Istituti.
  • Rappresentare la categoria degli Interpreti in tutte le commissioni formative ed esaminatrici degli stessi.
  • Rappresentare la categoria degli Interpreti Italiani presso analoghe Associazioni estere o internazionali, nonchè presso le Agenzie del sistema delle Nazioni Unite, presso l'Unione Europea, presso le Commissioni e gli Istituti di Ricerca, formazione e promozione ed infine rappresentare la categoria degli Interpreti ANIMU presso l'EFSLI (European Forum of Sign Language Interpreters).

In quasi in tutte le Regioni l'ANIMU ha sedi regionali presiedute da Referenti Regionali eletti dal Consiglio Direttivo Nazionale che esaminano e affrontano i problemi della categoria nella Regione di appartenenza, instaurando e mantenendo contatti con Enti Pubblici e/o Privati del territorio, assicurando il pieno svolgimento delle attività in stretto coordinamento con la Sede Centrale Nazionale.
Il rapporto con l'utenza dei sordi implica un aspetto etico della professione ed in questi termini i punti seguenti costituiscono finalità dell'ANIMU:

GARANTIRE la comunicazione, attraverso la lingua dei segni, in modo bilaterale e paritetica nei contenuti che tenga in considerazione e metta in rivelanza l'applicazione della normativa vigente.
PROMUOVERE iniziative finalizzate alla partecipazione del sordo sia a livello istituzionale che a livello di pura informazione ( es.mass - media ) al fine di garantire un accesso alla vita quotidiana
MIGLIORARE la qualità della vita dei sordi utilizzando gli Interpreti LIS come puro strumento di comunicazione assicurando una corretta veicolazione del messaggio tra l'interlocutore sordo e quello udente
ASSICURARE l'applicazione degli artt. 9 - 13 - 16 della legge 104/92 e tutti i diritti previsti nella Costituzione Italiana e nella Corte dei Diritti
FACILITARE l'accesso all'informazione come previsto dall'art. 25 della legge 104/92 attraverso tutti i mezzi di comunicazione mediante l'ausilio dell'interprete lis 
SALVAGUARDARE i diritti e promuovere il rispetto dei doveri dei tre soggetti che fanno parte della triade ( Sordo/Interprete/Udente )

Pertanto, che questa Associazione di categoria è disponibile ad istituire forme di collaborazione con l'Ente in indirizzo, al fine di offrire servizi di interpretariato ( Concorsi, Corsi di formazione e Aggiornamento, Relazioni sociali, Convegni, Dibattiti, Tavole Rotonde, Riunioni, Assemblee, Atti notarili, Giudiziari, ec....) svolti da professionisti del settore a salvaguardia dei diritti delle persone sorde affinchè sia garantito il loro inserimento nei vari contesti sociali e lavorativi.

Ultimo aggiornamento (Martedì 24 Settembre 2013 12:47)